Bonus e voucher Misura B1 per persone con autismo: chi può farne richiesta e come

Quando per ragioni economiche una famiglia non può accedere ai servizi assistenziali ed educativi, come ad esempio il nostro Centro socio educativo, Il Balzabimbi e i servizi educativi a domicilio,  intervengono misure di sostegno garantite dal Fondo Nazionale per le non Autosufficienze. 

ll Fondo Nazionale per le Non Autosufficienze  (FNA) è costituito da risorse ministeriali destinati alla cura e all’assistenza delle persone con disabilità  gravissima, non autosufficienti, assistite a domicilio dai loro familiari oppure da personale di assistenza assunto.
Le risorse del FNA sono destinate inoltre ai minori e ai giovani adulti con disturbi dello spettro autistico, ritardo mentale, al fine di contemperare in modo adeguato interventi volti a sostenere la domiciliarità attraverso la realizzazione di percorsi di inclusione sociale e di superamento dei rischi di emarginazione nei normali contesti di vita. 

La misura B1 in Lombardia

Con la Dgr n. 5791 del 21/12/2021 la Giunta di Regione Lombardia ha approvato il “Programma operativo regionale a favore di persone con gravissima disabilità e in condizione di non autosufficienza e grave disabilità di cui al Fondo per le non autosufficienze triennio 2019-2021- Annualità 2021 esercizio 2022” cui sono stati destinati poco meno di 130 milioni di euro, dal riparto del Fondo nazionale per la non autosufficienza (per circa 106,4 milioni di euro) cui Regione Lombardia ha aggiunto altri 23 milioni di euro. Queste risorse sono destinate a sostenere persone con disabilità gravissima (Misura B1) e persone con disabilità gravi o anziani non autosufficienti (Misura B2) oltre ai progetti di vita indipendente (Pro.vi.).

Con la nuova Programmazione FNA 2021 sono state introdotte integrazioni e ulteriori determinazioni. In particolare viene garantita la continuità alle persone in carico al 31 dicembre 2021; le domande sono accoglibili fino al 31 ottobre ed è stata uniformata la data di erogazione del contributo da parte delle ATS (fissando il termine massimo nel 27 di ogni mese).

Sul sito Lombardia facile sono disponibili le principali novità.

LA MISURA B1
Destinata alle persone in condizione di disabilità gravissima curate al proprio domicilio, attraverso l’erogazione di buono e Voucher sociosanitario mensile. Il bonus è finalizzato  a migliorare  la qualità della vita della persona in un contesto più ampio di inclusione sociale. 

Per quanto riguarda i beneficiari della Misura B1, la principale novità è l’incremento dell’assegno mensile (da 600 a 650 euro al mese) a favore delle persone con disabilità gravissima la cui assistenza è garantita da un caregiver familiare. 

Nel caso di persone con disabilità gravissima che frequentano la scuola e assistiti da caregiver familiare è stato confermato l’assegno mensile di 700 euro. 

Mentre l’assegno per le persone con disabilità gravissima assistite anche da personale regolarmente impiegato varia dai 900 euro al mese (10 ore a settimana) ai 1.200 euro al mese (per i contratti a tempo pieno). 

I sostegni rivolti alle persone che beneficiano della Misura B1 sono integrabili con eventuali interventi (voucher sociosanitari) su proposta dell’équipe territoriale della ASST di residenza dell’assistito alla ATS, a seguito della valutazione multidimensionale e della stesura del progetto individuale.

Possono presentare la domanda presso la ASST territorialmente competente le persone di qualsiasi età che si trovano al proprio domicilio in condizioni di disabilità gravissima  che vivono in una delle condizioni elencate.

Inoltre devono essere beneficiarie dell’indennità di accompagnamento, di cui alla legge n. 18/1980 e successive modifiche/integrazioni con L.508/1988 oppure definite non autosufficienti ai sensi dell’allegato 3 del DPCM n. 159/20.

Per gli ulteriori requisiti si rimanda alla scheda sintetica allegata.

La richiesta deve essere  presentata presso la ASST di competenza territoriale.

IMPORTANTE: Le nuove domande possono essere presentate dal 1° gennaio al 31 ottobre 2022.

Le informazioni sui criteri e sulle modalità di accesso alla misura possono essere chieste alle ASST e ATS di competenza territoriale.

Qui negli allegati trovi il file
Referenti disabilità Misura B1 ATS – ASST“.

Referenti regionali:

Sportello Spazio Disabilità
Via Melchiorre Gioia, 39 – Milano
centralino 02/6765.4740
email:spaziodisabilita@regione.lombardia.it
http://www.spaziodisabilita.regione.lombardia.it
 

Spazio Disabilità Regione Lombardia sede di Milano: si accede allo Sportello solo su appuntamento, che va prenotato telefonando al numero 02 6765 6955. 


Per ulteriori informazioni rivolgersi ai Servizi Sociali dei Comuni di riferimento. 

Per Rozzano: 

Ufficio segretariato sociale
Piazza Giovanni Foglia,1
Infoline 800.31.32.32
Fax 02.82.26.246
E-mail: segretariato.sociale@comune.rozzano.mi.it
Si riceve su appuntamento.

Facebooktwittergoogle_pluspinterest