Consigli per affrontare il rientro a scuola di un bimbo con autismo

L’aspetto più difficile da affrontare per ciascuno di noi dopo le vacanze è il ritorno alla vita di tutti i giorni e al lavoro.
Per i bambini con autismo l’inizio della scuola può rappresentare una brusca interruzione della routine e delle abitudini vacanziere.
Come facilitare l’adozione di nuovi orari, nuove attività, nuovi contesti e nuove relazioni?

Alcuni consigli per le mamme e i papà:

  • raccontate al bambino cosa è la scuola, chi troverà in classe, come si svolge la giornata;
  •  se possibile, visitate la scuola prima dell’inizio dell’anno scolastico, percorrete il tragitto da casa a scuola per renderlo più familiare;
  • create una routine mattutina e praticatela prima dell’inizio della scuola (svegliarsi presto, fare colazione, vestirsi, sistemare lo zaino, ecc);
  • scrivete una lettera indirizzata al preside e agli insegnanti, illustrando i punti di forza e di debolezza, le passioni, i possibili problemi sensoriali e le preferenze alimentari di vostro figlio. Se possibile create questo documento insieme a lui, sarà un contributo inestimabile per il personale scolastico;
  • incontrate il preside e gli insegnanti con regolarità, per informarvi sui suoi progressi e sulla strategia educativa;
  • chiedete il supporto dell’educatore scolastico per facilitare la relazione con gli altri compagni di classe, specialmente nei momenti di ricreazione.

Per fare richiesta dell’educatore scolastico, rivolgersi al Comune di residenza.

Leggi Qual è il ruolo dell’educatore a scuola.

Per maggiori informazioni visita il sito di Lombardia facile.

Per informazioni sui nostri servizi dedicati ai minori, scopri Il Balzabimbi.

Facebooktwittergoogle_pluspinterest